mercoledì 7 maggio 2008

Contattiamo a Cuba una blogger dissidente.





Da qualche mese , per esplicito editto ( perché dire legge ?) di Fidel Castro ma di fatto siglato dal suo successore Raul Castro, è legalizzata la vendita di beni elettronici quali televisori da 19 a 24 pollici, computer , lettori di DVD , forni a microonde . In effetti si spera che inizi l’alfabetizzazione informatica di massa cubana che potrebbe aiutare la società in generale a recuperare margini di convivenza democratica per ora latitante.
E’ ovvio che già da anni alcuni abitanti del’isola caraibica , tramite il mercato nero , erano riusciti a venire in contatto di compiuters tramite i quali contattare vicini servers statunitensi e da lì spaziare e fare arrivare nel mondo messaggi di speranza.
E’ il caso di Yoani Sanchez autrice del blog Generation Y interamente dedicato alle voci del dissenso cubano alla quale il quotidiano spagnolo ELPais aveva assegnato il premio Ortega Y Gasset .
Ma l’autrice per ora non ha ottenuto il visto per uscire da Cuba per cui , se qualche lettore le vuole esprimere apprezzamento o gratitudine , l’unico modo è visitare il suo blog.

Castro permettendo , si intende !

Pubblicato contemporaneamente su www.casaguidi.wordpress.com

Nessun commento:

Quanti siamo ?