venerdì 16 maggio 2008

La Mille Miglia : tecnologia, ambiente e poesia.



C’era un tempo in cui anche l’automobilismo aveva un volto umano e si confrontava sulle strade con il pubblico assiepato lungo i marciapiedi delle strade e dei paesi o appollaiato sulle prode vicine a fangose o polverose stradine di campagna. Niente a che vedere con le corse di formula Uno dei nostri tempi , tutta tecnologia e poco cuore .
La Mille Miglia è stata una corsa di lunga distanza, effettuata su strade aperte al traffico che si disputò in Italia per ventiquattro volte dal 1927 al 1957 per poi essere definitivamente abbandonata a causa della obbiettiva pericolosità che era intrinseca al veloce sviluppo tecnologico delle auto da corsa che potevano rappresentare un indiscutibile pericolo per l’incolumità degli spettatori .
In realtà la corsa è sopravvissuta fino ai tempi odierni trasformandosi in una seriosa gara di regolarità dove però non manca la poesia che invade i tracciati di strade percorsi da bellissimi modelli di auto antiche.










Anche quest’anno è partita da Brescia l’edizione 2008 della Mille Miglia , il giorno 15 maggio il via alle ore 19 per arrivare a Ferrara alle 23,30 circa . Venerdì la tappa Ferrara - Roma culminerà con l'arrivo in Piazza del Popolo e la sfilata lungo i Fori Imperiali.
Sabato 17 maggio, la partenza della tappa Roma - Brescia, quindi Domenica 18, in mattinata, le premiazioni. I driver saranno impegnati in 49 prove di regolarità. Le vetture ammesse alla corsa saranno, come sempre, 375 costruite dal 1927 al 1957, i cui modelli abbiano preso parte ad almeno una delle edizioni storiche.

Anche un piccolo incidente è avvenuto oggi 16 maggio al Km 159 sulla tangenziale di Rimini. La Bugatti 12 guidata da Guido Foresti e Pietro Grumelli è uscita di strada, ribaltandosi ma fortunatamente niente di grave per l’equipaggio.

Nessun commento:

Quanti siamo ?