venerdì 19 settembre 2008

"Moto&Cinema" : a Lucca mostra delle moto protagoniste del cinema.


Le più belle moto apparse sul grande schermo, fedelmente riprodotte e funzionanti,
protagoniste di “Moto&&Cinema”,
in mostra a In-Fiera dal 18 ottobre al 2 novembre

La Vespa Piaggio sulla quale Gregory Peck e Audrey Hepburn viaggiavano in “Vacanze Romane”, la Moto Guzzi di Zampanò de “La Strada” di Fellini, la Harley-Davidson di “Easy Rider” e il side-car di Indiana Jones nell’ultima crociata. Tutta l’emozione delle moto protagoniste del cinema in una mostra.

Arriva in fatti a Lucca, per la prima volta in Italia, la mostra “Moto&Cinema”. Dopo essere state esposte in Spagna e Francia, le 27 formidabili repliche delle motociclette più famose della storia del cinema, perfettamente funzionanti, vengono portate in città da “Mostre & Mostre” insieme al Registro Storico Italiano Indian, in collaborazione con il Circolo del Cinema di Lucca, il Comune di Lucca e Lucca Comics and Games.

L’esposizione è stata presentata stamani (venerdì 19 settembre) a In-Fiera. “Il percorso espositivo, allestito all’interno di “In-Fiera” (zona delle Tagliate) dal 18 ottobre al 2 novembre, ricostruisce la storia della moto nel cinema ripercorrendo le principali tappe dalle origini ai giorni nostri – ha spiegato Marco Bertini -. L’idea di questa mostra nasce dalla collaborazione di più soggetti, e ci auguriamo che possa attrarre ulteriori sinergie”.

Si tratta di oltre 200 immagini tra manifesti, locandine e foto di scena che saranno abbinate a 27 veicoli ricostruiti con la massima cura dal Museo del Sidecar di Macerata, dal quale provengono, per riprodurre in modo fedele gli originali protagonisti di memorabili pellicole. Un omaggio agli uomini e ai mezzi che hanno reso grande la storia della moto, celebrandola anche attraverso il cinema.

Moreno Musetti, presidente del Registro Storico Italiano Indian, ha raccontato le origini del club di appassionati di questa marca di veicoli, attiva negli Stati Uniti dal 1901 al 1953, rivale storica del marchio Harley Davidson. Il club, nato e tutt’ora con sede a Lucca, è il punto di riferimento in Italia per questo particolare settore, e l’unico riconosciuto dall’Asi (Automotoclub Storico Italiano) per la certificazione dei veicoli storici.





I mille metri quadri dedicati a “Moto&Cinema” saranno inaugurati lo stesso giorno dell’apertura delle esposizioni di Lucca Comics and Games, e saranno accompagnati anche dalla mostra di fumetti “Garage Diabolico”: una serie di tavole firmate da Carlo Cianferoni, illustratore della guida “Curve&Tornanti”, che hanno come tema sempre lei, l’amatissima dueruote. Inoltre, in una sala adiacente saranno proiettati gli spezzoni più famosi delle pellicole che ritraggono le 27 motociclette e sidecar. “Con le mie tavole – ha spiegato Cianferoni – da sempre dedicate esclusivamente alla moto, sono di fatto il trait d’union tra la mostra e i Comics. Credo anche nella spinta, che insieme alla mostra possiamo dare, per riscattare la moto da una serie di preconcetti cui viene spesso legata”. Le prime tre tavole di questo percorso, dedicato al cinema, sono già esposte a “In-Fiera”.

Non solo mostra: nei prossimi giorni sarà visibile anche in città la moto attualmente esposta a “In-Fiera”, il modello di Moto Guzzi utilizzata da Alberto Sordi nel film “Il vigile”. E il 30 settembre alle 21,30 nel complesso di San Micheletto è in calendario, in collaborazione con il Circolo del Cinema di Lucca e grazie alla disponibilità della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, la proiezione del film “Il Selvaggio” (The Wild One) di Laszlo Benedek con Marlon Brando, film che ha segnato un’epoca sia nel costume sia nell’immaginario collettivo. “Non potevamo non collaborare a questa iniziativa – ha concluso Gianni Quilici in rappresentanza del presidente del Circolo del Cinema di Lucca Marcello Bertocchini -. Il cinema è infatti viaggio, come anche la moto. Un film sulla moto è quindi un viaggio al quadrato alla scoperta della strada, di un paesaggio, di persone e rapporti, ed esprime libertà. Abbiamo scelto il film ‘Il Selvaggio’ in quanto antesignano di tutto questo. Il cinema infatti ha saputo rivelare la moto come immaginario capace di trasmettere qualcosa che riguarda la vita in profondità”.





La mostra di fumetti “Garage Diabolico”
Le brevi storie esposte in questo percorso spesso si ispirano ad icone cinematografiche come Steve McQueen e Peter O’Toole in versione Lawrence d’Arabia, sono state pubblicate per anni sul mensile “CaféRacer” (poi “Racer”) e sono adesso ospite fisso su “Motociclismo Clàsico” e “Biker Zone” magazine diffusi in grande tiratura in Spagna e America Latina.

Mostre & Mostre
Tratto distintivo degli allestimenti di Mostre & Mostre s.r.l. è il carattere innovativo e dinamico delle realizzazioni, capace di produrre ottimi risultati nella comprensione e valorizzazione degli elementi di qualsiasi progetto. Dal 2006 la nuova sfida che l’azienda si propone è quella di occuparsi del processo organizzativo dell’Esposizione del Settembre Lucchese riscuotendo un buon successo di pubblico. Dal 2007 Mostre & Mostre in collaborazione con Lombardi Audiovisivi organizza annualmente il “Look at Festival” con l’intento di promuovere giovani artisti nazionali e internazionali all’interno di un contesto nuovo come la videoarte nei locali della Ex Manifattura Tabacchi di Lucca. Mostre & Mostre s.r.l. ha partecipato in qualità di allestitore a vari eventi, fra i quali “Millescuole”, “Job Fair”, “Lucca Comics & Games”, la mostra “Man Ray – l’immagine fotografica” presso la Fondazione Ragghianti di Lucca, la mostra “Mirabilia Maris” presso Villa Paolina a Viareggio, “Il Desco” presso il Real Collegio di Lucca, la mostra “Lucca Preziosa 2008” presso Museo Textil (Barcellona), Inhorgenta (Monaco di Baviera), Villa Bottini (Lucca).

Nessun commento:

Quanti siamo ?