giovedì 31 maggio 2012

Il gioco degli opposti certe volte fa bene o male ?

Serata di gala a Las Vegas per le selezioni di Miss Usa 2012. La vincitrice partecipera' al concorso internazionale di Universo 2012. Le finali di Miss Usa si svolgeranno il 3 giugno . La candidata mia preferita è Nana Meriwether del Maryland
semplicemente per una marcata somiglianza con la mia compianta cantante preferita Whitney Houston Quando ho visto questa notizia mi è venuto in monte la distruzione e la disperazione che nelle stessa serata si vive nelle tende della Protezione Civile dove sono ricoverati i terremotati emiliani.

domenica 27 maggio 2012

Non c'è due senza tre : una casualità che sembra valere anche nella Città del Vaticano

Leggi articolo  nella pagina   :  OPINIONI IN LIBERTA'



NIENTE PIU' BUCHI : ORA C'E' IL "GLYCOLASER"

Tutti i malati di diabete conoscono molto bene la tecnica nefelometrica che permette di misurare più volte al giorno la glicemia utilizzando però il fastidioso metodo di “ pungitura “ del dito di una mano per prelevare la preziosa goccia di sangue da porre sulla striscia da introdurre nell'apparecchio ,che in pochi secondi ci fornirà l'esatto indice glicemico del nostro sangue. Un sistema tutto sommato pratico che permette la valutazione veloce del parametro , anche se ci troviamo fuori di casa . Unico neo : la fastidiosa e dolorosa puntura ! La scienza e la tecnologia hanno fatto un importante passo avanti con  Glycolaser il nuovo strumento che consente di misurare la glicemia senza dover utilizzare aghi o pungere il dito. Un brevetto tutto italiano che funziona grazie a un dispositivo laser  che consente la lettura dell’indice glicemico, appoggiando il pollice sull’apparecchio e leggendo il risultato della scansione, senza aghi o punture.
La sperimentazione, condotta dal Diabetes Research Center dell’Istituto San Raffaele di Milano, diretto da Emanuele Bosi, sono stati presentati in anteprima mondiale a Torino, durante il Congresso della Società Italiana di Diabetologia, sembra aver portato buoni risultati con una accuratezza che si aggira intorno al 90%. Si spera quindi che nel giro di pochi mesi l'apparecchio ottenga tutte le certificazioni internazionali necessarie per potere essere commercializzato liberamente.

sabato 26 maggio 2012

Olimpiadi : dopo Londra ,Rio de Janeiro

Ormai mancano pochi giorni all'inizio delle Olimpiadi di Londra 2012 . Ed allora guardiamo subito al futuro , perchè appena si spengerà la fiamma olimpica in terra inglese , partirà la nuova per RIO DE JANEIRO . Ecco il logo della futura edizione delle olimpiadi del 2016 che si svolgeranno in Brasile

domenica 20 maggio 2012

Propoli e miele contaminati ?

Il propoli  è una sostanza resinosa che le api raccolgono dalle gemme e dalla corteccia delle piante; dopo il raccolto, la elaborano con l’aggiunta di cera, polline ed enzimi prodotti dalle api stesse. L'uomo ha ormai imparato a conoscere le innumerevoli proprietà terapeutiche del prodotto naturale :antibiotiche,anti-infiammatori,antimicotiche,antiossidanti ,antivirali ,anestetiche ,cicatrizzanti,antisettiche ,immunostimolanti e vasoprotettive per questo è facile immaginare il grande incremento di vendita di questo prodotto per confezionare in particolare propoli in soluzione idroalcolica ,particolarmente richiesto per combattere i fastidiosi malanni invernali alla gola. In questi ultimi anni , però , si è verificato negli allevamenti di api una grande moria dovuta in particolare ad un acaro parassita chiamato'varroa'.
Gli apicultori hanno imparato a difendere i loro preziosi alveari utilizzando potenti acaricidi come coumaphos e chlorfenvinfos che però , oltre certe concentrrazioni , possono contaminare i prodotti delle api con gravi ripercussioni sulla salute del sistema nervoso dell'uomo. Già dal 2003 il chlofenvifos era stato vietato , ma la Guardia Forestale di Comunanza (Ascoli Piceno) ha avviato un accurato controllo denominato 'Ape Maia-Bio'su questi tipi di prodotti a base di propoli sequestrando migliaia di confezioni di preparati a base di propoli (tra cui 2.000 bottigliette di soluzione idroalcolica e 455.000 perle da masticare) e miele bio taroccato contenenti acaricidi non consentiti dalla legge Secondo gli accertamenti della Forestale sul mercato nazionale sono stati immessi ed utilizzati fogli di cera pronti all'uso, contaminati da questi fitofarmaci vietati per sconfiggere la varroa in modo veloce e a costi bassi. Striscette imbevute di chlorfenvinfos erano state indrodotte nell'alveare, facendo cosi' entrare in contatto il miele con la cera contamina, da qui le tracce della pericolosa contaminazione da fitofarmaci vietati , che possono provocare gravi disturbi al nostro sistema nervoso.

venerdì 18 maggio 2012

La miseria aguzza l'ingegno : il Comune di Firenze alla ricerca di soldi.

Una delle ultime delibere della giunta comunale fiorentina istituisce nuovi uffici separati di stato civiile per la celebrazione di matrimoni . Per esempio sarà possibile per una coppia di futuri sposi decidersi al “grande passo” con una solenne ed indimenticabile cerimonia nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio .
Per la modica spesa ( sic ! ,si fa per dire ) di cinquemila euro. Ma la scelta è ancora più ampia : dal prossimo mese sarà possibile sposarsi anche in Sala di Lorenzo, tra i fiori del Giardino delle rose, o immersi nell'arte del museo Bardini. Chiedere infornazioni per i costi.

giovedì 17 maggio 2012

Pubblicato su Springer Science un interessante studio sul gioco d’azzardo in Italia.

E' un nuovo studio dell’Ifc-Cnr che mette bene in evidenza le caratteristiche dei giocatori più a rischio. In estrema sintesi : maschi, con bassa scolarizzazione e inclini ad alcol e fumo. I giovani la categoria più problematica. Il fenomeno è in costante crescita in tutta Europa
“Il 42% della popolazione campionata nelle fasce di età 15-24 e 25-64 ha giocato somme di denaro almeno una volta nel corso degli ultimi 12 mesi. In proporzione, possiamo considerare circa 17 milioni di persone coinvolte dal gioco d’azzardo, una sorta di epidemia sociale che condiziona molte famiglie italiane”, spiega Sabrina Molinaro dell’Ifc-Cnr, coordinatrice della ricerca. “Dichiara di aver giocato almeno una volta negli ultimi dodici mesi il 36% dei 15-24enni (equivalente a 2,2 milioni di giovani adulti), composto dal 27% di cosiddetti giocatori sociali e dal 9% di problematici, questi ultimi corrispondenti a 500 mila persone”. Quindi, sebbene giochino meno in generale, i giovani presentano più frequentemente rispetto agli adulti situazioni di gioco problematico. “Negli adulti coloro che affermano di aver giocato almeno una volta negli ultimi dodici mesi sono il 45% (in proporzione 15 milioni), tra il 37% che non presenta criticità e l’8% classificato tra i problematici”, prosegue Molinaro. Ad essere più esposta, secondo lo studio del Cnr Ipsad-Italia 2007-2008, è la popolazione maschile, in entrambe le fasce di età. “Gli uomini giocatori sono il 56% tra i 15-24enni e il 54% tra gli adulti. Il 10% dei giovani maschi giocatori rischia di sviluppare dipendenza da gioco d’azzardo, cioè cinque volte di più rispetto alle coetanee, anche se la popolazione femminile ha probabilità doppia di cadere nel gioco problematico rispetto agli uomini nella fascia 25-64”, aggiunge la ricercatrice dell’Ifc-Cnr. Ma a cosa è dovuta la predominanza maschile? “Una possibile spiegazione va ricercata nel marketing, orientato soprattutto verso i maschi, con un’offerta vasta di scommesse sportive, poker on-line, slot-machine. Solo di recente la pubblicità si rivolge alle donne con giochi come il bingo, gratta e vinci, lotto, superenalotto”. Anche il livello di istruzione e la concomitanza di altre problematiche ha la sua influenza, soprattutto nella fascia giovanile. “I giocatori 15-24enni in possesso della sola licenza media inferiore, uomini e donne, cadono maggiormente nella dipendenza rispetto a chi ha conseguito la laurea. Inoltre, tra i giovani che usano tranquillanti tale possibilità è tripla, mentre per chi fuma oltre 11 sigarette e per chi ha un profilo di alcolismo è doppia”, conclude Molinaro. “Nel complesso, valutando l’impennata nella spesa per il gioco d’azzardo degli ultimi anni è necessario considerare, a prescindere dai benefici generati dall’attività del comparto, che per una fetta consistente della popolazione il gioco d’azzardo è una dipendenza da contrastare con opportune azioni”. Fonte : comunicato stampa 1/2012 del Cnr

martedì 8 maggio 2012

Tutte le donne del Presidente

Gli ultimi presidenti francesi oltre il nostro ex primo ministro Berlusconi ed il presidente russo Putin hanno messo sempre più in evidenza questo aspetto umano in relazione al loro “ bernoccolo politico “ :gran tombeur de femme. Nicolas Sarkozy (Parigi, 28 gennaio 1955) è un politico eavvocato francese partecipando al ballottaggio del 6 maggio 2007  contro la candidata del Partito socialista Ségolène Royal, è stato eletto presidente con oltre il 53,06% dei voti. Nel 1982 si sposa con Marie-Dominique Culioli.
Hanno due figli: Pierre (1985), un produttore di rap e Jean (1986), un politico. Nel 1984 incontra Cécilia Ciganer-Albéniz che sposa nel 1996, da questa unione nasce Louis (1997). Nel 2009 il figlio Jean lo rende nonno per la prima volta.
Nel 2008 si sposa in terze nozze con la modella, cantautrice e attrice italiana naturalizzata francese Carla Bruni. Hanno una figlia, Giulia, nata nel 2011, la quarta per il presidente.
François Gérard Georges Hollande (Rouen, 12 agosto 1954) è un politico francese. Fino all'estate del 2007 ha convissuto con Ségolène Royal: la relazione non è mai stata ufficializzata dal matrimonio, ma da un PACS sottoscritto nel 2001 e successivamente sciolto. Hollande e Royal hanno avuto quattro figli: Thomas (nato nel 1984), Clémence (1986), Julien (1987) e Flora (1992).
Nel 2007, la sera stessa della sconfitta di Royal nel ballottaggio con Sarkozy, i due esponenti del PS hanno annunciato la rottura del loro rapporto. Hollande è ora legato alla giornalista di Paris Match e Direct8 Valérie Trierweiler
….e le donne dell'italico Silvio. Riportiamo ovviamente solo quelle ufficiali e non quelle del “ bunga-bunga dream “Silvio Berlusconi (Milano, 29 settembre 1936) è un politico eimprenditore italiano, detto "il Cavaliere" in ragione dell'onorificenza di cavaliere del lavoro conferitagli nel 1977.  Nel 1964 conobbe Carla Elvira Lucia Dall'Oglio (La Spezia, 1940), che sposò il 6 marzo 1965 e dalla quale ebbe in seguito i figli: Maria Elvira detta Marina (Milano, 10 agosto 1966[10]) e Pier Silvio (Milano, 28 aprile1969).
 Nel 1980, al Teatro Manzoni di Milano conobbe l'attrice Veronica Lario, nome d'arte di Miriam Bartolini (Bologna, 1956), intraprendendo subito con lei una relazione extraconiugale, facendola trasferire a vivere insieme alla madre di lei nella sede operativa della Fininvest, presso villa Borletti di via Rovani a Milano.[8] Nel 1985 Berlusconi divorziò da Carla Dall'Oglio e ufficializzò la relazione con Veronica, che sposò con rito civile nel 1990, dopo la nascita dei figli: Barbara (1984), Eleonora (1986) e Luigi (1988). Il 2 maggio2009 Veronica Lario ha annunciato di voler chiedere la separazione.
Vladimir Vladimirovič Putin (San Pietroburgo, 7 ottobre 1952) è un politico ed ex agente segreto russo. l 28 luglio 1983 Putin convolò a nozze con Ljudmila Škrebneva, al tempo una studentessa di Filologia spagnola all'Università Statale di San Pietroburgo, nata a Kaliningrad il 6 gennaio 1958. La coppia ha due figlie.
 Nel dicembre 2009 l'ex ginnasta Alina Kabaeva diventa madre di un bimbo, Dimitrij, la cui paternità viene attribuita a Putin.

domenica 6 maggio 2012

Le olimpiadi londinesi alimentano le tensioni per le Falkland

Un annuncio pubblicitario ( sic !) o meglio direi propagandistico così tuonava sinistramente in queste sere alla tv argentina : «Per competere su suolo britannico ci alleniamo su suolo argentino» mentre sullo schermo scorrevano le immagini di un atleta argentino si allena per le Olimpiadi alle Falkland, correndo sui gradini del monumento ai caduti britannici della Prime Guerra Mondiale.
Questo annuncio( pubblicitario?) che collega le Olimpiadi di Londra alla disputa sulle isole Malvinas (Falkland) è stato trasmesso ancora una volta alla tv argentina nel trentennale dall’affondamento dell’ incrociatore argentino General Belgrano durante il conflitto delle isole con la Gran Bretagna del 1982 ed ha riacceso la tensione tra Londra e Buenos Aires. L'Argentina ha girato lo spot olimpico sulle isole definendole un territorio proprio. Zylberberg, capitano della nazionale di hockey su prato argentina, parteciperà alle Olimpiadi di Londra che cominceranno il prossimo 27 luglio. Zylberberg ha passato una settimana alle Falkland senza che le autorità dell’isola fossero a conoscenza della sua presenza. A Londra la tensione “ monta “ come la panna ! 

giovedì 3 maggio 2012

STORIE E LEGGENDE SULLA NASCITA DELLE MAFIE ITALIANE



E' un argomento che evidentemente crea curiosità in tutto il mondo , anche in zone così lontane e culturalmente diverse. Mi ha meravigliato trovare l'articolo che sotto ho riportato sul sito iraniano IRAN RADIO CULTURE creandomi anche l'atroce dubbio che in molte zone del pianeta l'Italia sia identificata più dalla mafia che dalla Ferrari o dal CNR italiano.

La Sardegna comincia a dare risposte concrete alla crisi




Leggo sul sito http://www.regione.sardegna.it/ e riporto :

l giorno 6 maggio 2012, con un'unica convocazione degli elettori, si svolgeranno i 5 referendum abrogativi regionali e i 5 referendum consultivi regionali, indetti ai sensi della L.R. 17.5.57, n. 20.
Con Decreto n. 18 del 20.02.2012 il Presidente della Regione e successivo Decreto di revoca n. 9/E del 10.03.2012 ha fissato la data di svolgimento dei 5 referendum abrogativi regionali e i 5 referendum consultivi regionali con i seguenti quesiti:

Referendum n. 1:
“Volete voi che sia abrogata la legge regionale sarda 2 gennaio 1997, n. 4 e successive integrazioni e modificazioni recante disposizioni in materia di “Riassetto generale delle Province e procedure ordinarie per l’istituzione di nuove Province e la modificazione delle circoscrizioni provinciali?”.
Referendum n. 2:
“Volete voi che sia abrogata la legge regionale sarda 1 luglio 2002, n. 10 recante disposizioni in materia di “Adempimenti conseguenti alla istituzione di nuove Province, norme sugli amministratori locali e modifiche alla legge regionale 2 gennaio 1997, n. 4?”. 

Referendum n. 3:
“Volete voi che sia abrogata la deliberazione del Consiglio regionale della Sardegna del 31 marzo 1999 (pubblicata sul BURAS n. 11 del 9 aprile 1999) contenente “La previsione delle nuove circoscrizioni provinciali della Sardegna, ai sensi dell’art. 4 della legge regionale 2 gennaio 1997, n. 4?”.
Referendum n. 4:
“Volete voi che sia abrogata la legge regionale sarda 12 luglio 2001, n. 9 recante disposizioni in materia di “Istituzione delle Province di Carbonia-Iglesias, del Medio Campidano, dell’Ogliastra e di Olbia-Tempio?”.
Referendum n. 5:
“Siete voi favorevoli all’abolizione delle quattro province “storiche” della Sardegna, Cagliari, Sassari, Nuoro e Oristano?”.
Referendum n. 6:
“Siete voi favorevoli alla riscrittura dello Statuto della Regione Autonoma della Sardegna da parte di un’ Assemblea Costituente eletta a suffragio universale da tutti i cittadini sardi?”.
Referendum n. 7:
“Siete voi favorevoli all’elezione diretta del Presidente della Regione Autonoma della Sardegna, scelto attraverso elezioni primarie normate per legge?”.
Referendum n. 8:
“Volete voi che sia abrogato l’art. 1 della legge regionale sarda 7 aprile 1966, n. 2 recante “Provvedimenti relativi al Consiglio regionale della Sardegna” e successive modificazioni?”.
Referendum n. 9:
“Siete voi favorevoli all’abolizione dei consigli di amministrazione di tutti gli Enti strumentali e Agenzie della Regione Autonoma della Sardegna?”.
Referendum n. 10:
“Siete voi favorevoli alla riduzione a cinquanta del numero dei componenti del Consiglio regionale della Regione Autonoma della Sardegna?”. “

Mi sembra un grande evento che meritava maggiore divulgazione da parte dei media italiani anche e sopratutto perchè è ciò che il Governo avrebbe dovuto , già da tempo , fare per l'Italia intera.
Immaginiamo , per assurdo ( ma non tanto ) che il referendum ottenga lo scopo prefissato di avere la Regione Sardegna con costi politici-amministrativi più efficienti e meno onerosi !
La “ quadratura del cerchio “ che farebbe arrossire tutta la classe politica italiana.

Quanti siamo ?