domenica 12 gennaio 2014

I progressi della telemedicina







La telemedicina è l'insieme di tecniche mediche ed informatiche che permettono la cura di un paziente a distanza e nell'ambito della diagnostica clinica è possibile per un medico effettuare la diagnosi su un paziente che non è fisicamente nello stesso posto del medico, attraverso la trasmissione a distanza di dati prodotti da strumenti diagnostici. In pratica si riesce a fare una diagnosi  a distanza supportata da dati acquisiti con speciali apparecchiature che poi vengono inviati ad un medico remoto che li analizza e li referta. Una delle prime applicazioni di telemedicina è consistita nella trasmissione sperimentale di elettrocardiogrammi a distanza, iniziata nel 1976, utilizzando le normali linee telefoniche. In seguito, negli anni ottanta, l'allora SIP lanciò un vero e proprio "cardiotelefono".Da allora, con i progressi delle tecniche informatiche , sono stati fatti molti progressi per arrivare ad oggi che viene presentato un interessante  dispositivo portatile robusto per il monitoraggio dei segni vitali e modalità di comunicazione per medici sviluppato con il supporto di ESA. Si chiama Tempus Pro ed è in grado di risolvere gravi problemi di medicina  anche nelle aree più remote della Terra  utilizzando le trasmissioni satellitari.

L'apparecchio è stato sviluppato da Technologies diagnostica remota (RDT) nel Regno Unito, con un finanziamento Advanced Research dell'ESA nell'ambito del  programma Telecommunications Systems.

Il dispositivo molto robusto e maneggevole è dotatoto di GSM (3G), GPS, wi-fi, bluetooth e la connettività Ethernet,  può utilizzare i servizi VSAT a disposizione per lo scambio di voce, video, dati medici e posizionamento GPS. Inoltre può effettuare il  monitoraggio del paziente con ultrasuoni ( ecografie) ed i vari dispositivi esterni possono essere collegati ( stetoscopio digitale, video laringoscopio, sensori di temperatura a contatto, lead elettrocardiogramma e la sonda ad ultrasuoni USB).
L'apparecchio è già stato poitivamente testato in Algeria da International SOS , un' organizzazione mondiale di assistenza medica presente in  zone critiche del mondo dove possono  essere  addirittura  costose e problematiche evacuazioni mediche per via aerea .

Per gli utenti non medici, RDT offre un modello meno avanzato, il Tempus IC, che è stato sviluppato nel corso di un precedente progetto ARTES nel 2006-2008. Infatti il
 Tempus IC è tipicamente acquistato da compagnie aeree e navi da crociera, dove può essere utilizzato in caso di emergenze mediche da personale non medico.

Nessun commento:

Quanti siamo ?