martedì 15 marzo 2016

Nuove cure per le metastasi ?

Un articolo apparso in questi giorni su Nature Biotechnology accende nuove speranze di avere trovato un nuovo formaco che si dimostra capace di curare completamente le metastasi polmonari ed al fegato in topi con tumore al seno.

"An injectable nanoparticle generator enhances delivery of cancer therapeutics"




Rong Xu, Guodong Zhang, Junhua Mai, Xiaoyong Deng, Victor Segura-Ibarra, Suhong Wu, Jianliang Shen, Haoran Liu, Zhenhua Hu, Lingxiao Chen, Yi Huang, Eugene Koay, Yu Huang, Jun Liu, Joe E Ensor, Elvin Blanco, Xuewu Liu, Mauro Ferrari & Haifa Shen

Nature Biotechnology (2016) doi:10.1038/nbt.3506 Published online 14 March 2016

Questa è la traduzione dell'abstract dell'articolo pubblicato :

"L'efficacia dei farmaci antitumorali è spesso limitata perché solo una piccola frazione della dose somministrata si accumula nei tumori. Qui riportiamo un generatore di nanoparticelle iniettabile (INPG) che supera molteplici barriere biologiche per la somministrazione di farmaci cancro. L' INPG è una particella discoidale di dimensioni micrometriche che può essere caricato con chemioterapici. Noi carichiamo il farmaco polimerico (pDox) anticancro in INPG( INPG-pDox) che una volta liberato dall' INPG forma spontaneamente particelle di dimensioni nanometriche in soluzione acquosa. Il complesso INPG-pDox viene iniettato per via endovenosa,quando le nanoparticelle di pDox liberate vengono assorbite dalle cellule tumorali arrivano direttamente alla regione perinucleare dove si frammentano in Dox. Rispetto ai suoi singoli componenti o formulazioni terapeutiche attuali, INPG-pDox mostra maggiore efficacia in MDA-MB-231 e 4T1 modelli murini di cancro al seno metastatico, tra cui cure funzionali in 40-50% dei topi trattati"

 La scoperta, pubblicata sulla rivista Nature Biotechnology, è frutto del lavoro di un team di ricercatori dello Houston Methodist Research Institute, guidati da Mauro Ferrari, uno dei maggiori esperti di nanotecnologie in medicina a livello mondiale che in una intervista all'Ansa ha così espresso le sue valutazioni per i risultati ottenuti con questa ricerca : " Il nuovo nanofarmaco (iNPG-pDox) si dimostra capace di curare completamente le metastasi polmonari ed al fegato in modelli animali, ovvero in topi con tumore al seno. Circa il 50% delle cavie raggiunge infatti la completa guarigione, con un equivalente umano di oltre vent'anni di vita senza evidenza di tumore residuo .Un risultato importantissimo alla luce del fatto che non ci sono terapie attualmente disponibili per i tumori metastatici, di origine mammaria o di qualsiasi altra origine''.
 Si spera ora che la sperimentazione possa iniziare sull'uomo.

1 commento:

sergio ha detto...

è utile per i parecchi sotto cura e non

Quanti siamo ?