sabato 2 aprile 2016

Il caso Trapattoni in Rai



Un problemino serio e non solo folcloristico





Facile ricordare il Trap allenatore del Bayern che in una conferenza stampa in lingua tedesca ( o simil tedesca) proferì il  famoso " strunz". La stampa locale tedesca e dopo quella del resto del mondo lo osannò, oltre che per le sue indiscusse capacità di grande allenatore di calcio,anche per la grinta e determinazione espressa sul campo e fuori.

A distanza di qualche anno, però, il mitico Trap chiamato da" mamma Rai" a  commentare, come tecnico ultracompetente, partite di calcio anche della Squadra Nazionale italiana, non sembra essere cosi' apprezzato come allora. Passando dallo "strunz" del '98 al "porca puttana" e "orcozzio" del 2016 in occasione del commento televisivo della partita amichevole Germania-Italia la situazione sembra capovolta . Questa volta le espressioni colorite dette dal Trap durante la diretta televisiva sembrano aver destato perplessità e disapprovazione nei vertici RAI che si evincono dal commento  esternato dall'ex ct-azzurro ai microfoni de"La zanzara"su Radio 24 :"C'è un tentativo di farmi fuori, me l'hanno detto, me lo hanno manifestato. Non me ne frega più di tanto , non vivo della Rai, non dipendo da nessuno. Per due euro che mi danno….Se vogliono prendano un altro, non mi importa niente. C'è un contratto, ma c'è la Germania che mi cerca. Non ho parlato con nessuno. E ho tre, quattro nazioni che mi hanno chiamato".

Perchè questa opposta valutazione ? Forse la Rai credeva di avere assunto un commentatore con le professionalità di un giornalista o pensava di utilizzare l'immensa preparazione tecnica e umana del grande allenatore?


Nessun commento:

Quanti siamo ?