giovedì 18 agosto 2016

Il segnale più lontano mai ricevuto dall'ESA


Cassini–Huygens è una missione robotica interplanetaria congiunta NASA/ESA/ASI, lanciata il 15 ottobre 1997 con il compito di studiare il sistema di Saturno, comprese le sue lune e i suoi anelli. La sonda si compone di due elementi: l'orbiter Cassini della NASA e il lander Huygens dell'ESA.
Cassini è la prima sonda ad essere entrata nell'orbita di Saturno, il 1º luglio 2004 (ore 04:12 GMT), e solo la quarta ad averlo visitato (prima della Cassini erano già passate la Pioneer 11 e le Voyager 1 e 2). Il 25 dicembre 2004 la sonda Huygens si è separata dalla nave madre e si è diretta verso la principale luna di Saturno, Titano. Il 14 gennaio 2005 Huygens è scesa nell'atmosfera del satellite e durante la corsa ha raccolto dati sull'atmosfera, immagini della superficie, rumori dall'ambiente circostante. Ha toccato il suolo dopo una discesa di 2 h e 30 m ed ha poi continuato a trasmettere il suo segnale per altri 90 minuti.

L'orbiter Cassini prende il nome dall'astronomo italiano Gian Domenico Cassini che, verso la fine del Seicento, ebbe un ruolo di primaria importanza nello studio di Saturno e dei suoi anelli. Il lander Huygens prende il nome dall'astronomo olandese del XVII secolo Christiaan Huygens che utilizzando il proprio telescopio scoprì Titano.



Questa immagine mostra stazione New Norcia come si è visto nel 2014 da Dylan O'Donnell, un fotografo dilettante con sede a Byron Bay, Australia (il blob di luce apparentemente in bilico sopra l'antenna è un manufatto di luce, 'lens flare').


'Il 10 agosto 2016, la stazione dell'ESA  a New Norcia, Australia Occidentale, che ospita  un'antenna parabolica di 35 m di diametro e 630 tonnellate  di peso  per l'ascolto di segnali provenienti dallo spazio profondo, ha captato i segnali trasmessi da Cassini orbiter della NASA  in orbita intorno a  Saturno distante 1,44 miliardi di km dalla Terra .

"Questa è stata la recezione più lontana in assoluto per una stazione dell' ESA  ed i segnali radio , che viaggiano alla velocità della luce, hanno impiegato 80 minuti per coprire questa grande distanza", dice Daniel Firre, responsabile del supporto Cassini radio scienza presso l'ESOC, operazioni dell'ESA Center di Darmstadt, in Germania.
La ricezione del segnale è  parte di una serie di test per preparare diverse stazioni ESA per supportare le indagini scientifiche di Cassini  che si prevede di iniziare entro la fine nel 2016.''

Copyright ESA / D. O'Donnell






Nessun commento:

Quanti siamo ?