domenica 21 agosto 2016

L'arrivo dell'inverno ci proteggerà da ''Zika'' ?




Zika è un virus a RNA della famiglia Flaviviridae, isolato per la prima volta nel 1947 da un primate in Uganda, nella Foresta Zika,da qui il nome. Negli ultimi anni si è poi diffuso in tutti i continenti, Europa inclusa, facilitato, anche,dalla trasmissione tramite numerose zanzare del genere Aedes, negli ambienti equatoriali in particolare da Aedes aegypti. La paura per un possibile estendersi del contagio deriva dal fatto che anche la comunissima' zanzara tigre' appartiene al genere Aedes, tuttavia non esistono ancora casi documentati di trasmissione del virus da parte di questa zanzara in Europa.

Negli esseri umani provoca una malattia nota come "zika" o febbre Zika. Il virus è strettamente correlato a quelli che provocano la dengue, la febbre gialla, l'encefalite del Nilo occidentale e l'encefalite giapponese, tutti trasmessi principalmente da punture di insetto. È inoltre verosimile la possibilità di contagio materno-fetale, essendo stato trovato il virus all'interno della placenta e nel liquido amniotico di malate gravide, con conseguenti effetti teratogeni ( alterazioni mostruose) segnalati sull'embrione, soprattutto nel I trimestre di gravidanza.

Intanto però, negli USA, si sono già verificati casi di contagio nel quartiere Wynwood a Miami, dove si era verificata la trasmissione del virus attraverso le zanzare. Questo ha comunicato in questi giorni il 'Centers for Disease Control and Prevention' (un importante organismo di controllo sulla sanità pubblica degli Stati Uniti d'America) invitando le donne incinte ad evitare la zona di Miami Beach.

Come altre specie, soltanto le femmine di zanzara tigre hanno bisogno di un pasto di sangue per la produzione delle uova. In inverno questi fastidiosi insetti non dovrebbero pungere poichè il sangue che succhiano è necessario a portare a termine la fecondazione delle uova ma, non essendoci riproduzione durante l'inverno, non dovrebbero esserci punture. A parte qualche isolato tipo di Zanzara tigre ritardataria che sopravvive addirittura fino a dicembre-primi di gennnaio, mesi in cui è stato documentato possano ancora deporre, clima permettendo ovviamente

Nessun commento:

Quanti siamo ?