giovedì 25 agosto 2016

Quasi pronte le nuove astronavi

Dopo lo Shuttle, Orion


                                               ATV-3


                                                                   ORION

Il 14 gennaio 2004 il presidente George W. Bush annunciò il programma Vision for Space Exploration in cui venivano tracciate le nuove linee guida sull'esplorazione spaziale umana. All'interno del VSE fu annunciata l'intenzione di mettere a punto e testare un nuovo veicolo spaziale, denominato genericamente Crew Exploration Vehicle, che sarebbe divenuto in seguito noto come  Orion per essere  impiegato sia come navetta per la Stazione Spaziale Internazionale, dopo il 'pensionamento' dello Shuttle, sia per trasportare astronauti umani di nuovo alla Luna , per la prima volta dal programma Apollo  e proseguire poi verso Marte e altre destinazioni nel sistema solare .
Il modulo di servizio di Orion si è evoluto, in pratica, dal Veicolo di Trasferimento Automatizzato dell'ESA (ATV) utilizzato cinque volte tra il 2008 e il 2015 per la manutenzione della Stazione Spaziale Internazionale ed Il modulo navicella fornirà  propulsione, energia elettrica, acqua, ossigeno e azoto e controllo termico.


fonte: Airbus DS


Ciò che è visibile nella foto è la struttura primaria che fornisce rigidità al modulo di servizio europeo molto simile alla carrozzeria di un'automobile. Assorbe le vibrazioni e l'energia del  lancio, mentre una struttura secondaria protegge il modulo dalle micrometeoriti e dai detriti spaziali. L'assemblaggio delle migliaia di componenti necessari per costruire il veicolo spaziale  è iniziato il 19 maggio con l'arrivo della struttura primaria che è stata spedita da Torino,  dalla Thales Alenia Space. Nel 2018 tale struttura sarà un elemento del modulo attualmente in costruzione nella sala di montaggio Airbus Difesa e Spazio, Brema, Germania.che sarà lanciato nello spazio, come parte del veicolo spaziale Orion  per la sua prima missione che la porterà a 64 000 km oltre la Luna e ritorno.


Sullo sfondo della foto si vede appeso ad  una parete un poster di dell'ESA Automated Transfer Vehicle (ATV) che è stato anche montato in questa sala a Brema.

Nessun commento:

Quanti siamo ?