sabato 3 settembre 2016

Disco volante ? No,missione spaziale GAIA






Gaia è una missione spaziale ESA che ha l'obbiettivo  di tracciare una mappa tridimensionale della nostra Galassia, la Via Lattea, rivelando contemporaneamente la sua composizione, formazione ed evoluzione.  Gaia fornirà misure di velocità di posizione e radiali senza precedenti con le precisioni necessarie per produrre un censimento stereoscopico e cinematico di circa un miliardo di stelle nella nostra Galassia e in tutto il Gruppo Locale. Ciò equivale a circa l'1 per cento della popolazione stellare galattico.

Gaia è stato lanciato il 19 dicembre 2013 e dopo sei mesi in orbita per il necessario periodo di messa in servizio, il satellite ha iniziato il 25 luglio del 2014. le operazioni scientifiche di routine.
I suoi tre strumenti raccolgono dati astrometrici, fotometrici e dati spettroscopici sulle stelle nella Via Lattea, così come le galassie più lontane e quasar. Il satellite è attualmente situato nel punto L2 Lagrange, 1,5 milioni di km dalla Terra, così Gaia è i grado di sondare  tutto il cielo mentre ruota sul proprio asse. 

Per i primi 28 giorni della fase di  messa a punto  delle operazioni scientifiche, Gaia ha utilizzato  una modalità speciale di scansione che ha permesso la campionatura di grandi cerchi sul cielo, inclusa i poli dell'eclittica oltre a  dati fotometrici per RR Lyrae e Cefeidi, stelle variabili che sono state osservate frequentemente durante questo periodo e saranno parte del primo rilascio di dati.
Il 21 agosto 2014, Gaia ha iniziato il suo funzionamento di indagine principale, impiegando un tipo di scansione progettato per ottenere la migliore copertura possibile di tutto il cielo.

La prima uscita dei dati Gaia, disponibile on-line il 14 settembre 2016, comprenderà le posizioni e grandezze G per circa un miliardo di stelle con osservazioni prese tra il 25 luglio 2014 e 16 settembre 2015.

Fonte:  ESA

Nessun commento:

Quanti siamo ?